I Tarocchi della Musa Polinnia


Il gioco del Nome

Il mio amico Farrokh mi ha invitata e non potevo mancare. Mi ha invocata e sono qui, chiamatemi pure Πολύμνια. Non è semplice eh? Va bene, sono Polly per gli amici. Polinnia per tutti gli altri.
Sono una delle nove Muse, ispiratrice di ogni inno.

Cos’è in fondo un inno? Qualcosa che, nato millenni fa in Grecia per pochi danzatori e musici che invocando gli Dei, ne nominavano le meravigliose virtù, è passato a noi anche attraverso la religione cattolica, che li utilizzava nella stessa maniera in fondo. Più avanti nei secoli, finalmente, si è evoluto fino ad evocare passioni umane e celesti, come accadde nel 1785 a Schiller con l’Inno alla Gioia, che invoca la pace e la fratellanza fra le persone. Un inno può entrare nel cuore della gente, ad oggi, per mille motivi: se hanno una fede politica, se hanno un ideale o un sogno comune. Un inno è di tutti e per tutti, uomini e Dei.

I romani di duemila anni fa mi vedevano pensosa.. certo, basti pensare allo strimpellamento della cetra tanto amata dagli antichi…è normale che fossi pensosa. Oggi, invece, sorrido. Si sono sistemati bene devo dire; mi piacciono tutte quelle lucine attaccate lungo i muri dell’enorme capannone. File e file di lucine intermittenti, arrotolate ed intricate a coprire i muri che sono grigiastri. Tra un po’ si comincia a suonare e lui è abbastanza su di giri. Come me d’altra parte.

musa 2

 

Alcuni già seduti per terra lungo le pareti, altri si aggirano sistemando dei lunghi cavi e terminano di montare un palco laggiù in fondo. Altra gente arriva dietro di noi: brusio di voci, risate. All’improvviso mi guarda e mi chiede di fargli le carte. Sorrido e annuisco quando non mi chiede del futuro, ma del presente e della musica, chiaramente, il suo vero amore: dal termine Muse deriva la parola “Musica”, anche se in greco antico (più propriamente Musiké Téchné) il concetto ha un significato più ampio, assimilabile a quello descritto dal nostro termine “cultura”.
Mi appoggio su una grande cassa acustica e mi preparo per il gioco del Nome.

In suo nome, quello che tutti conoscono, chiederò ai tarocchi chi è davvero lui.

Si utilizzano solo gli arcani maggiori, dopo averli mescolati e sempre al dritto, ossia badando a non capovolgerli e a non cambiare l’ordine casuale in cui si trovano. Sono 22, e le lettere del nostro alfabeto sono 21, alle lettere J, y, k, x, w più comuni nelle lingue straniere viene sempre attribuito il valore del numero 22, cioè la carta situata sotto a tutte le altre; le lettere doppie valgono un’unica carta.
Quando spezza il mazzo, un rasta variopinto gli poggia una mano sulla spalla, e gli fa “affrettati lentamente”. Mentre Bob Marley si dirige verso altri compari apro le sei carte per ogni lettera del suo nome. La prima è la sesta lettera, la F. Appare quindi la sesta carta

La Morte

musa 3

Questo arcano sottolinea il Mutamento: qualcosa è finito per sempre, probabilmente il 1900 eppure è già rinato in qualche angolo sperduto del mondo, portando in sé anche la potenza della vita e delle idee.

La seconda lettera del suo nome è la R, sedicesima nell’ alfabeto e quindi la sedicesima carta.

Il Mago

Musa 4

 

Il principio dell’autocreazione, il Mago è incapace di star fermo, si accaparra l’attenzione di tutti e li stupisce con i suoi giochi incessanti. I suoi occhi scintillano d’intelligenza. Il centro della volontà e della percezione. Nell’ Universo potrebbe essere un Dio, concepito come il grande ispiratore di tutto. Nell’uomo è l’iniziativa individuale che va a buon fine. E’ l’Ego.

Lo chiamano a gran voce e mi accorgo che in un attimo l’ampio spazio brulica di persone. Charly Watts magro e scattante, con il ciuffo di capelli appiccicati perennemente ad un lato del viso si è già accomodato alla batteria. Cliff Burton dei Metallica accorda il suo meraviglioso basso Rickenbacker e Jimi fa altrettanto con la sua Fender Stratocaster, la magica chitarra, presa direttamente dal baule di Apollo.

“Continua a leggerle per me. Devo andare” mi dice “ma ritorno, giuro”. Attraversa la folla nel suo completo bianco, un luccichio di tessuto quasi fluorescente. In questo momento è la Regina ed è il Re del Rock’n Roll: dopo un istante ha già afferrato il microfono.

I’ve paid my dues                                                  Ho pagato ciò che dovevo
Time after time                                                      di volta in volta
I’ve done my sentence                                           Ho scontato la mia sentenza
But committed no crime                                       ma non ho commesso alcun crimine
And bad mistakes e                                                e di brutti errori
I’ve made a few                                                       ne ho fatti pochi
I’ve had my share of sand                                     ho avuto la mia parte di sabbia
Kicked in my face                                                   tiratami in faccia
But I’ve come through                                           ma ne sono uscito
And I need to go on ed                                           ho bisogno di andare avanti
and on and on                                                         e avanti e avanti

La terza lettera è la E La terza carta estratta è

Il Matto

Musa 5

 

L’energia positiva non abbandona mai gli incoscienti: l’infinito aldilà del finito. Dalla confusione del puro istinto il dono della saggezza e l’invito a mantenersi nella realtà. Il Matto è dentro tutti noi umani ma è l’arcano privo di numero e ci ricorda sempre ciò che non conta e che siamo davvero poco in confronto al Cosmo. Siamo tutto e niente.

We are the champions – my friend                                                      Noi siamo i campioni, amico mio
And we’ll keep on fighting till the end                                                 e continueremo a lottare fino alla fine
We are the champions                                                                            Siamo i campioni
We are the champions                                                                            Siamo i campioni
No time for losers                                                                                    Non c’è tempo per i perdenti
‘Cause we are the champions of the world                                          perché noi siamo i campioni del mondo
I’ve taken my bows                                                                                  Mi sono preso i miei applausi
And my curtain calls                                                                                e sono stato chiamato alla ribalta
You’ve bought me fame and fortune                                                     Mi avete dato fama e fortuna
And everything that goes with it                                                            E tutto ciò che l’accompagna
I thank you all                                                                                            Vi ringrazio tutti
But it’s been no bed of roses                                                                   Ma non è stato tutto rose e fiori
no pleasure cruise                                                                                     né un viaggio di piacere
I consider it a challenge before                                                               La considero una sfida davanti
the whole human race                                                                               all’intera razza umana
And I ain’t gonna lose                                                                               e non la perderò
And I need to go on                                                                                   ed ho bisogno di andare avanti
and on and on and on                                                                               e avanti e avanti

La quarta e la quinta lettera del nome sono uguali: è la D La quarta carta estratta è

Il Giudizio

Musa 6

 

Le Opere di pura bellezza, prodotte dalla natura o dall’Arte traducono nella loro forma esteriore un esoterismo o uno spirito interiore nascosto. Una magia sempre possibile ma rara. Il Giudizio rivela la bellezza non materiale, aiuta a riconoscerla e distinguerla. Come nella favola della Bella Addormentata, è già in atto il risveglio dello spirito. Questa carta porta verità preziose che dormono e sono vicine al risveglio.

We are the champions – my friend                                                                Noi siamo i campioni, amico mio
And we’ll keep on fighting till the end                                                           E continueremo a lottare fino alla fine
We are the champions                                                                                      Noi siamo i campioni
We are the champions                                                                                      Noi siamo i campioni
No time for losers                                                                                              Non c’è tempo per i perdenti
‘Cause we are the champions of the world                                                   Perché noi siamo i campioni del mondo.

L’ultima lettera del suo nome è la Y, volto il mazzo di tarocchi ed appare

Le Stelle

Musa 7

 

Anche quando siamo al buio, nell’ oscurità, se alziamo gli occhi al cielo vediamo le stelle. La vita ha un suo compito ed il suo fine non è la nostra soddisfazione, non è né crudele né buona ed a noi chiede di realizzare il nostro. Questa carta ci chiede di affrontare le prove che il fatto stesso di essere vivi impone. Questo arcano ci dice che ci sarà la ricompensa, la gioia e la riuscita per chi vive con coraggio.

La durata in qualcosa che è relativo: il tempo.

Eppure ti ameremo per sempre.

Il Duca Bianco, David con la cresta rosa e la pelle liscia color della luna, mi abbraccia da dietro e mi fa: “al prossimo concerto vogliamo le femmine. Andiamo più sotto, da qui non si vede niente”
Lo seguo verso Freddy, verso il palco tra la folla che canta, sorrido e gli rispondo “Ci credo, hai un occhio solo”.
E comincio a cantare anch’ io.

We are the champions – my friend                                                          Noi siamo i campioni, amico mio
And we’ll keep on fighting till the end                                                     E continueremo a lottare fino alla fine
We are the champions                                                                              Noi siamo i campioni
We are the champions                                                                              Noi siamo i campioni
No time for losers                                                                                      Non c’è tempo per i perdenti
‘Cause we are the champions of the world                                           Perché noi siamo i campioni del mondo

arcane

Consulenza al telefono!

Lettura dei tarocchi amore

Chiama subito
Update cookies preferences