Metodi di lettura delle carte


Quali sono i principali metodi di lettura delle carte in cartomanzia? In questo articolo vi forniremo alcuni utili consigli per imparare a leggere le carte in modo semplice. Vi sono infatti dei metodi semplici di lettura dei tarocchi, che non implicano necessariamente la conoscenza precisa ed accurata del linguaggio segreto e nascosto dei tarocchi.

Ecco alcuni metodi semplici per leggere le carte.

Metodo più semplice per la lettura delle carte: schema a 1

Lo schema a 1 rappresenta con tutta probabilità il metodo più semplice per leggere le carte o i tarocchi. Questo metodo prevede il pescaggio di una carta al giorno per l’ottenimento di un consiglio relativo alla giornata stessa. Questo metodo vi permetterà di riflettere e conoscere meglio il significato di ogni singola carta che compone il mazzo dei tarocchi che state utilizzando per la lettura.

Lettura dei tarocchi: schema a 3 carte

Altro metodo di lettura dei tarocchi è rappresentato dallo schema a 3 carte. Anche questa stesa è rappresentata da una grande facilità. Per questo tipo di lettura sono più indicati gli Arcani maggiori, dal momento che verranno utilizzate solamente 3 carte. Utilizzando gli Arcani maggiori potrete avere risposte più chiare e precise alle vostre domande.

La prima carta indicherà una situazione passata che influisce sul presente. La situazione passata verrà mostrata nella seconda carta, mentre la terza carta indicherà l’esito della situazione rivelata dalle carte, qualora il consultante deciderà di rimanere nella situazione presente, senza compiere delle scelte che potrebbero modificare quest’ultima.

Lettura dei tarocchi: schema a 5 carte o croce semplice

Infine vi è il metodo di lettura a 5 carte o croce semplice. Questo metodo viene utilizzando per rispondere in modo più ampio ad una precisa domanda posta alle carte. Anche in questo caso la prima carta indica una situazione passata che incide sul presente. La seconda carta rivela invece il presente, fornendo ulteriori informazioni al consultante.

La terza carta indicherà l’esito della situazione passata sul futuro, sempre che il consultante non decida di compiere azioni finalizzati a modificare la situazione di cui alla prima carta, nel suo presente.

La quarta carta indica la presenza di eventuali blocchi del consultante, con riferimento al passato di quest’ultimo. Infine la quinta carta rappresenta la sintesi: una sorta di consiglio finale al consultante su come modificare la propria situazione, così da poter ottenere degli esiti il più possibile favorevoli.

Consulenza al telefono!

Lettura dei tarocchi amore

Chiama subito